Cosa fare in caso di alluvione

Le alluvioni sono un tipo di evento idrogeologico che può avvenire in caso di forti piogge, a seguito dello straripamento dei fiumi o in relazione a frane e smottamenti: ecco alcuni consigli utili su come prepararsi e affrontare una alluvione.

  • Ricordare che durante e dopo le alluvioni, l’acqua dei fiumi è fortemente inquinata e trasporta detriti galleggianti che possono ferire o stordire;
  • Ascoltare la radio o guardare la televisione per apprendere eventuali avvisi di condizioni meteorologiche avverse;
  • Macchine e materiali possono ostruire temporaneamente vie o passaggi che cedono all’improvviso: se non si e in fase di preallarme e non piove, porre al sicuro la propria automobile in zone non raggiungibili dall’allagamento;
  • Le strade spesso diventano dei veri e propri fiumi in piena.

 

Cosa fare prima di un'alluvione

  • È utile avere sempre a disposizione una torcia elettrica e una radio a batterie, per sintonizzarsi sulle stazioni locali e ascoltare eventuali segnalazioni utili;
  • I beni collocati in locali allagabili vanno messi in salvo solo se si è in condizioni di massima sicurezza;
  • Assicurarsi che tutte le persone potenzialmente a rischio siano al corrente della situazione;
  • Se si abita a un piano alto, offrire ospitalità a chi abita ai piani sottostanti; viceversa se si risiede ai piani bassi, chiedere ospitalità;
  • Porre delle paratie a protezione dei locali situati al piano strada e chiudere o bloccare le porte di cantine o seminterrati;
  • Se non si corre il rischio di allagamento, è preferibile rimanere in casa;
  • Insegnare ai bambini il comportamento da adottare in caso di emergenza, come chiudere il gas o telefonare ai numeri di soccorso.

 

Cosa fare durante un'alluvione

Se si è in casa

  • Chiudere il gas, l’impianto di riscaldamento e quello elettrico; prestare attenzione a non venire a contatto con la corrente elettrica con mani e piedi bagnati;
  • Salire ai piani superiori senza usare l’ascensore;
  • Non scendere assolutamente nelle cantine e nei garage per salvare oggetti o scorte;
  • Non cercare di mettere in salvo l’auto o mezzi agricoli: c’è pericolo di rimanere bloccati dai detriti e di essere travolti da correnti;
  • Evitare la confusione e mantenere la calma;
  • Aiutare i disabili e gli anziani del proprio edificio a mettersi al sicuro;
  • Non bere acqua dal rubinetto di casa: potrebbe essere inquinata.

Se si è fuori casa

  • Se si è in auto, non tentare di raggiungere ad ogni costo la destinazione prevista, spegnere subito il motore ed uscire subito dall’autovettura cercando riparo nello stabile più vicino e sicuro; in ogni caso evitare l’uso dell’automobile se non in casi strettamente necessari;
  • Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti o passerelle;
  • Fare attenzione ai sottopassi: si possono allagare facilmente;
  • Se si è in gita o in escursione, affidarsi a chi è del luogo: potrebbe conoscere delle aree sicure;
  • Allontanarsi verso i luoghi più elevati e non andare mai verso il basso;
  • Evitare di passare sotto scarpate naturali o artificiali;
  • Usare il telefono solo per casi di effettiva necessità, allo scopo di evitare sovraccarichi delle linee;
  • Se si è per strada, cercare riparo all’interno di piani alti di edifici; se si è all’interno di edifici, raggiungere i piani alti senza usare gli ascensori ed aspettare l’arrivo dei soccorsi;
  • Se si è in campagna, cercare un rifugio sicuro rimanendo lontano dai pali della luce o strutture leggere e rimanere lontani da alberi che potrebbero essere colpiti dai fulmini;
  • Dopo essersi messi al sicuro, segnalare l’evento ai vigili del fuoco, ai carabinieri o alla polizia municipale ed attendere l’intervento dei soccorritori.

 

Cosa fare dopo un'alluvione

  • Raggiunta la zona sicura, prestare la massima attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità di protezione civile, attraverso radio, TV e automezzi ben identificabili della protezione civile;
  • Evitare il contatto con le acque: sovente l’acqua può essere inquinata da petrolio, nafta o da acque di scarico, inoltre può essere carica elettricamente per la presenza di linee elettriche interrate;
  • Evitare le zone dove vi sono ancora correnti in movimento;
  • Fare attenzione alle zone dove l’acqua si è ritirata: il fondo delle strade può essere indebolito e potrebbe collassare sotto il peso di un’automobile;
  • Gettare i cibi che sono stati in contatto con le acque dell’alluvione;
  • Prestare attenzione ai servizi, alle fosse settiche, ai pozzi danneggiati: i sistemi di scarico danneggiati sono serie fonti di rischio.